A A A
Home page

Malga Montagnoli

“Immaginatevi: oltre 500 ettari di praterie alpine che si stendono a 2000 metri di quota, ai piedi di guglie dolomitiche da un lato e con vista sui monti e ghiacciai delle Alpi centrali dall’altro; suono di campanacci, odori di letame e di caserada, grida di pastori, centinaia di rendéne e di brune tranquillamente al pascolo… Qui si vorrebbe vendere quel che la malga può dare, avendo particolare attenzione per la qualità dei prodotti caseari e per la promozione del mondo delle Regole di Spinale e Manez, fatto di tradizioni e di gestione appropriata della risorsa naturale…”

Un tempo adibita esclusivamente all’attività di alpeggio, ha recentemente subito una trasformazione d’uso: l’edificio un tempo destinato a malga (casina) è diventato un ristorante al servizio del turismo estivo e invernale di Madonna di Campiglio; la stalla è stata ristrutturata, nell’ambito del progetto di adeguamento sanitario del Caseificio. L’obiettivo è di lavorare al massimo 1.500 litri giornalieri provenienti oltre che dalla stessa malga Montagnoli, anche dalla malga Boch, producendo così un formaggio unico. I lavori sono terminati nella primavera del 2007 e dall’estate è funzionante la “nuova” malga con annesso caseificio.